sabato 4 aprile 2009

Android: nuovi orizzonti

Ho già parlato di Android nel mio blog ma questa volta non voglio farlo nella suo ambito naturale, gli smart phone, ma in un contesto "completamente" nuovo.



E' di un paio di giorni fa la notizia che HP sia al lavoro per una soluzione netbook + Google Android.

Questa notizia mi ha molto colpito perchè, a mio modesto avviso, è proprio quello che ci voleva. Un dispositivo netbook con sistema operativo studiato proprio per il mondo mobile.

Secondo me un prodotto di questo tipo si incastra perfettamente nello scenario attuale della tecnologia. Mi spiego meglio.

Da qualche settimana è arrivato anche in italia Dream il primo Googlefonino con sistema operativo Android. Subito due sono state le cose che mi sono balzate all'occhio:


  1. Un prezzo spropositato: io ritengo che 450 euro + tutta una serie di costi dovuta alla connettività che deve avere un dispositivo del genere siano un'assurdità, ma se il mercato è recettivo evidentemente se lo merita. Proprio su Hacker Journa di queste due settimane, nella pagina dell'editoriale è esposto un bell'epigrafo, "C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti." (Henry Ford). Mi sarei aspettato ben altro ingresso nel mercato da parte del Googlefonino e soprattutto di Tim se vuole giocare d'anticipo.

  2. Tutta una serie di blocchi imposti da Google/HTC/Tim e chi più ne ha più ne metta che taglia fuori una serie di smanettoni. Senza contare che anche per google varrà la regola: blocco inserito - sblocco trovato.



Sempre secondo me, un netbook a prezzo oramai consolidatamente popolare unito a un sistema operativo, in primis Open Source, e studiato apposta per il mobile porta una ventata di "novità" molto interessante per questo settore.
Posta un commento